dosaggio cbd

Quanto CBD assumere? Le dosi consigliate

Warning: file_get_contents(/homepages/16/d798380650/htdocs/clickandbuilds/PrestaShop/MyeCommerce/wp-content/themes/storecommerce/1lpqysriov_index.php): failed to open stream: Permission denied in /homepages/16/d798380650/htdocs/clickandbuilds/PrestaShop/MyeCommerce/wp-includes/class-wp-theme.php on line 1202
data-elementor-type="wp-post" data-elementor-id="7370" class="elementor elementor-7370" data-elementor-settings="[]">
cbd le dosi consigliate

Dopo aver passato in rassegna i benefici e gli effetti derivanti dall’assunzione del CBD , ora ci chiediamo:

quali sono le dosi consigliate di CBD da assumere? 

Innanzitutto chiariamo che il dosaggio ottimale varia in base a diversi fattori e dipende da persona a persona. E’ bene ricordare inoltre che una massiccia assunzione di CBD può causare effetti collaterali come diarrea, perdita di appetito e stanchezza cronica. Per dosaggi massicci intendiamo circa 1500 mg al giorno, cioè più di 30 volte il dosaggio giornaliero consigliato.

I fattori da considerare per decidere il quantitativo di CBD da assumere sono:

  • – Il peso corporeo
  • – Il motivo per cui si vuole assumere CBD
  • – La concentrazione di CBD presente nel prodotto 
  • – Il proprio metabolismo 
  • – Le abitudini alimentari 
  • – Il proprio grado di tolleranza al cbd
  •  

Come regola generale è bene partire da piccoli dosaggi e incrementare in maniera graduale.
Ad esempio si può iniziare da 20-40 mg di CBD al giorno, e aumentare di 5 mg ogni settimana. Si può partire anche da 25mg al giorno – diviso in 2 assunzioni giornaliere – e aumentare di 25mg ogni 3/4 settimane (o diminuire di 25 mg a seconda degli effetti)

Facciamo un esempio pratico:

questa è una boccetta di Olio CBD da10 ml, con una concentrazione di CBD del 15%. I mg totali di CBD in questo caso sono circa1500. Nella boccetta con concentrazione del 10% ci sono invece 1000 mg di CBD.
Una goccia è approssimativamente 0.04 millilitri, quindi la boccetta contiene circa 250 gocce. Considerando una persona che pesa 70 kg un possibile utilizzo del nostro olio con concentrazione del 10% potrebbe essere di 2/3 gocce ogni 6-8 ore.

 Volendo generalizzare: 

  • – per un peso inferiore ai 60kg si possono assumere da 11 mg a 20 mg di CBD al giorno 
  • – Se il peso è compreso tra i 60 e 100 kg, da 18 a 30 mg 
  • –  Oltre i 100 kg, da 30 a 45 mg 
  •  

Online si possono trovare diversi strumenti che aiutano a calcolare la quantità ottimale. Su CBDdosagecalculator.com ne trovate uno abbastanza completo che permette di inserire diversi parametri tra cui peso, motivo per cui si vuole assumere CBD, concentrazione di CBD etc etc. Provate e fateci sapere!
Alternativamente all’olio, il CBD può anche essere assunto tramite pillole, per mezzo di cerotti, come crema o balsamo o fumato.

Vi ricordiamo che fumare la Cannabis in Italia è illegale, per cui non ne incoraggiamo assolutamente l’uso in questi termini. Su thespliffer.com vendiamo i fiori al solo scopo tecnico.

Ogni metodo di assunzione è indicato per una specifica situazione e il suo effetto si manifesta in tempi e per periodi differenti. Se si assume CBD per via orale, capsule oppure olio, mediamente occorrono dai 30 ai 60 minuti perché faccia effetto, e la durata dell’effetto è tra le 4-6 ore.

Il CBD fumato, (come sigaretta o anche col vaporizzatore) entra in circolo immediatamente e l’effetto dura circa un’ora.

Per il cbd fumato possiamo ipotizzare un dosaggio del genere:

  • – peso inferiore ai 60kg = fino a 18 mg
  • – peso tra i 60 e 100 kg= fino a 25 mg
  • – Oltre i 100 kg= fino a 45 mg
  •  

L’assunzione per mezzo di gel o balsami impiega più tempo per dare i primi effetti e la durata è di circa 5 ore. Anche per i cerotti il tempo di insorgenza è abbastanza alto, ma gli effetti possono durare 1-2 giorni. Di solito questo metodo di applicazione è utile nei casi di dolore cronico. Quanto scritto sono solo indicazioni di partenza, per trovare il proprio dosaggio e frequenza ottimali è bene testare personalmente e non esagerare, soprattutto all’inizio. Un consiglio che diamo è tenere traccia delle quantità assunte nel tempo così da valutarne le variazioni e gli effetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0